La plastica perfetta

Per i vostri casi applicativi

AdvanceDock

Trovare, confrontare, richiedere:
Bastano pochi clic per il semilavorato di vostra scelta. Possibile ricerca all’interno del magazzino scorte! Iniziate ora!

Inizia ora!

Le termoplastiche di Centroplast

Il materiale di fabbricazione ideale per ogni applicazione

Non è un caso se i semilavorati in plastica vengono utilizzati nei più disparati settori e prodotti. Infatti, già le plastiche tecniche standard offrono un campo applicativo molto ampio. In base a settore e applicazioni, sulla plastica vengono posti diversi requisiti, ecco perché si utilizza un grande numero di materiali di fabbricazione.

Volete scoprire qual è il materiale di fabbricazione giusto per il semilavorato di cui avete bisogno? O piuttosto volete migliorare un progetto esistente e cercate materiali di produzione alternativi? Con il nostro aiuto, trovate le giuste risposte alle vostre domande!

Il nostro portale online AdanceDock vi fornisce in modo rapido, chiaro e dettagliato tutte le informazioni importanti sui nostri materiali di fabbricazione. Sul portale potrete anche confrontare fra loro più materiali di fabbricazione, in modo da capire qual è la plastica più adatta a voi.

Piramide dei materiali di fabbricazione

Ottenete una panoramica dei nostri materiali di fabbricazione standard dalla piramide. In basso, trovate dettagli più precisi sulle caratteristiche delle nostre singole famiglie di prodotti.

Famiglie di prodotti Centroplast

Centroplast si è specializzata sulla produzione e sulla lavorazione di termoplastiche. Le termoplastiche sono realizzate con macromolecole a forma di fili e sono facili da deformare, fondere e riciclare.

Je nach Anforderung bieten sich unterschiedliche Werkstoffe an, die jeweils ihre eigenen Vorteile mitbringen. Hier bekommen Sie einen ersten Überblick über unsere Produktfamilien. Noch mehr Details erhalten Sie mit einem Blick in unser Online-Portal Advance.Dock. Dort können sie u.a. Werkstoffe miteinander vergleichen und auch Form, Farbe und Abmessungen direkt mitbestimmen.

Le plastiche flessibili hanno una grande quantità di vantaggi:

  • peso ridotto
  • possibilità di applicazione flessibili
  • resistenza meccanica, elettrica, fisica e termica
  • buone caratteristiche di sigillatura
  • elevata resistenza chimica
  • riconfigurabilità
FAMIGLIA POM: CENTRODAL E CENTROGUARD

Elevata resistenza ed eccellente truciolabilità

I poliossimetilene sono termoplastiche tecniche che nascono dalla copolimerizzazione della formaldeide. Grazie alla loro struttura chimica, le plastiche POM vengono spesso dette anche “poliacetali”. Possiedono un'elevata cristallinità e rientrano tra le termoplastiche più resistenti e dure, conservando al contempo buona viscosità, durezza superficiale e ridotti valori di attrito.

I poliossimetilene vengono spesso utilizzati come parti nella tecnica di precisione e sostituiscono i metalli.

Esempi applicativi:

  • raschiatoi
  • guarnizioni
  • guide
  • elementi di scorrimento
  • guide a catena
  • bronzine
  • elementi di pompe
  • corpi di valvole
  • rulli
  • ruote dentate
FAMIGLIA PET: CENTROLYTE

Buona resistenza chimica e stabilità dimensionale

I polietilentereftalati sono poliesteri saturi, lavorabili in modo termoplastico, realizzati con acidi tereftalici ed etilenglicole.  Le plastiche PET possiedono un’elevata cristallinità e sono un materiale ad alto coefficiente di scorrimento con elevata resistenza macchina e buona stabilità dimensionale. Sono inoltre rigidi e resistenti agli urti anche con temperature elevate. La stabilità dimensionale anche in presenza di calore vige fino al punto di fusione di 255 °C. I polietilentereftalati vengono usati spesso nell’ingegneria meccanica per ruote dentate, rulli oppure gusci di cuscinetti a sfera.

Esempi applicativi:

  • coperture
  • cuscinetti di scorrimento di precisione
  • corpi di bobine
FAMIGLIA PA: CENTROMID

Elevata resistenza agli urti, incollabili e saldabili

Le poliammidi sono termoplastiche parzialmente cristalline, realizzate prevalentemente mediante policondensazione. Appartengono al gruppo degli acidi amminocarbossilici. Le cifre nei simboli indicano il numero di atomi C dell’unità strutturale molecolare. L’elevato assorbimento di umidità, conferisce alle plastiche PA uno stato rigido, che si caratterizza a sua volta per elevata resistenza agli urti, all’abrasione e alle buone caratteristiche di scivolamento. Grazie alle loro eccellenti caratteristiche di scorrimento e di emergenza, le poliammide si adattano perfettamente come materiali di fabbricazione da magazzino.

Esempi applicativi:

  • parti di trazioni
  • boccole
  • anelli di guarnizione
  • distanziatori
  • flange
  • alloggiamenti
  • bulloni filettati
  • teste di martelli
  • rulli di scorrimento
  • parti di precisione
  • carrucole
  • aste dentate
FAMIGLIA PC: CENTROCARB

Incolore e antideformazione

I policarbonati sono termoplastiche trasparenti e vengono prodotti utilizzando il bisfenolo A con fosgene. Le plastiche PC si caratterizzano per una vasta gamma di proprietà materiali interessanti e pregiate.

Non si deformano in caso di calore, sono molto rigide, sterilizzabili e dispongono di una buona capacità di isolamento elettrico. Grazie alla loro trasparenza, i policarbonati vengono spesso usati come parti esposte come telai o dischi di copertura per apparecchi di commutazione o misurazione.

Esempi applicativi:

  • serbatoi
  • parti isolanti
FAMIGLIA PPE: CENTROPHEN

Elevata resistenza all’idrolisi e rigidità

Gli eteri di polifenile derivano dal 2,6-dimetilfenolo e, in passato, sul mercato erano noti principalmente con il nome di polifenilenossido (PPO). Si caratterizzano per l'elevata indeformabilità termica, la buona stabilità dimensionale e il bassissimo assorbimento di acqua.Gli eteri di polifenile, grazie a uno spessore di 1,06 g/cm3, rientrano tra le plastiche tecniche più leggere e sono utilizzabili in un ampio intervallo di temperatura, soprattutto nell’elettrotecnica./p>

Esempi applicativi:

  • raccordi
  • alloggiamenti per l’elettronica
FAMIGLIA ABS: CENTROSOL

Elevata rigidità e durezza

L’Acrilnitrile-Butadiene-Stirene si annovera tra i più antichi e importanti copolimeri di stirene e vengono acquisiti da tre componenti: acrilnitrile, butadiene e stirene. Le plastiche ABS si contraddistinguono per elevata rigidità e resistenza, nonché per il buon comportamento in caso di colpi e rottura. L’Acrilnitrile-Butadiene-Stirene possiede una carica statica ridotta, ecco perché questa plastica viene spesso usata nel settore dell’elettronica e tecnica di precisione.

Esempi applicativi:

  • comandi
  • elementi portanti
FAMIGLIA PE: CENTROLEN

Ridotto assorbimento d’acqua e buona truciolabilità

PI polietileni sono termoplastiche parzialmente cristalline e vengono prodotti utilizzando la polimerizzazione dell’etilene con l’aiuto dei catalizzatori metallorganici. Le plastiche PE appartengono al gruppo delle poliolefine. Sono infatti morbide, flessibili e, al contempo, parzialmente cristalline.I polietileni sono facili da lavorare e utilizzare in modo molteplice. Il ridotto spessore garantisce una riduzione del peso. I polietileni vengono spesso utilizzati nel settore delle macchine ed alimentare.

Esempi applicativi:

  • elementi di scorrimento
  • parti di pompe
FAMIGLIA PP: CENTROLEN

Buona saldabilità, resistenza agli acidi e alle sostanze chimiche

I polipropileni sono termoplastiche parzialmente cristalline e vengono prodotti mediante polimerizzazione del propilene. Le plastiche PP appartengono al gruppo delle poliolefine, proprio come il polietilene. Esse possiedono un’elevata resistenza, rigidità e temperatura di fusione. I polipropileni sono facili da lavorare e utilizzare in modo molteplice. Il ridotto spessore garantisce una riduzione del peso. I polipropileni vengono spesso utilizzati come tubi a pressione per acqua calda e acque reflue.

Esempi applicativi:

  • coperture
  • alloggiamenti di filtri
  • alloggiamenti
  • corpi di pompe
FAMIGLIA PP-HT: CENTROLAB

Elevata temperatura di utilizzo, adatto per autoclavi e sterilizzabile

Il polipropilene per temperature elevate è un innovativo materiale di fabbricazione composito a base di polipropilene che, grazie alle sue caratteristiche materiali, colma le lacune tra poliolefine e termoplastiche tecniche. Le plastiche PP-HT si caratterizzano per un’eccellente resistenza alla deformazione a caldo. Grazie alle speciali miscele, il polipropilene, certificato USP VI e testato positivamente in quanto a sterilizzazione e decontaminazione dall’istituto C.R.I.T.T., si adatta perfettamente all’uso in un intervallo di temperatura fino a 140 °C con elevato carico meccanico, ad es. nella tecnica medicale.

Esempi applicativi:

  • cassette di sterilizzazione
  • vassoi
FAMIGLIA PEEK: CENTROPEEK

Elevata temperatura di utilizzo e resistenza dimensionale

Il polietere-etere-chetone è una plastica ad alta prestazione che si origina grazie al collegamento lineare delle strutture anulari con l’etere (ponti di ossigeno) e chetone (gruppi CO). Le plastiche PEEK possiedono un’elevata resistenza e un’enorme stabilità dimensionale, pertanto rientrano tra le termoplastiche con le migliori proprietà.

Il polietere-etere-chetone è sterilizzabile con vapore bollente e adatto per autoclavi. Ecco perché viene utilizzato nel settore della tecnica medicale.

Esempi applicativi:

  • cuscinetti lisci
  • isolamenti
FAMIGLIA PPSU/PSU/PEI: CENTRO HPM

I materiali Centro High Performance

Esempi applicativi:

  • isolatori elettrici
  • pompe
  • valvole
FAMIGLIA PPS: CENTROTRON

Elevata robustezza e resistenza alle sostanze chimiche

Il polifenilsulfide è una plastica ad alta prestazione, aromatica e contenente zolfo, generata dal tiofenolo. Grazie alla loro temperatura di utilizzo a breve pari a oltre 260 °C e alla buona resistenza alle sostanze chimiche, le plastiche PPS rientrano tra le più importanti plastiche ad alta prestazione. Sono resistenti all’ossidazione e all’idrolisi e possiedono una ridotto coefficienti di attrito radente. Il polifenilsulfide si usa spesso nell'elettrotecnica.

Esempi applicativi:

  • tubi di disaerazione
  • anelli di guarnizione
  • pompe
FAMIGLIA PVDF: CENTROFLON

Elevata resistenza agli acidi e alle sostanze chimiche

Il polivinilfluoruro è una termoplastica parzialmente fluorurata, in cui i normali atomi di idrogeno della catena principale di carbonio vengono parzialmente (57%) sostituiti con atomi di fluoro. Le plastiche PVDF uniscono le buone caratteristiche meccaniche, termiche ed elettriche a un’eccellente resistenza alle sostanze chimiche. Il polivinilfluoruro, grazie alle sue innumerevoli possibilità di applicazione, vengono spesso usati nei più disparati intervalli di temperatura nella tecnica medicale.

Esempi applicativi:

  • flange
  • corpi di valvole

Materiali di fabbricazione speciali e innovazioni

Il nostro team di sviluppatori esperti produce anche materiali di fabbricazione speciali secondo le vostre necessità. Una delle nostre speciali realizzazioni è, per esempio, il Graphit Polymer Compound, utilizzato per accumulatori d’energia futuristici.

Realizzazione dei progetti

Waldemar Geiger

Responsabile produzione estrusione

Tel.: +49 (0) 2992 9704 784
Fax: +49 (0) 2992 9704 769
waldemar.geiger@centroplast.de